Amazon: leggere non è mai stato così semplice

Il libro è da sempre il simbolo per eccellenza della diffusione della cultura ma le nuove tecnologie si stanno sempre più diffondendo e lo stanno facendo così velocemente che non ce ne stiamo nemmeno accorgendo.

Dopo Amazon con il suo Kindle e a seguire Apple con Ipad e Samsung con il Galaxy e tutti gli altri sembra che si possa prevedere una rivoluzione nel campo dell’editoria tradizionale.

Succederà anche per i libri quello che è accaduto per la musica con l’avvento dell’mp3? Le librerie faranno la fine dei piccoli negozi di musica? E che dire del progetto di google di digitalizzare tutti i libri?

Opportunità e rischi, nuove strade da percorrere o semplicemente una nuova corsia che affianca la vecchia strada?
Il libro scolastico, pilastro della formazione tradizionale non sembra più essere un supporto adeguato a fronte dell’introduzione delle nuove tecnologie educative (reti, e-book, social learning, ecc.) che impattano sulla didattica passando dal “libro in adozione” a modelli di costruzione della conoscenza che orientano verso libri di testo digitali, social learning e collaborazione in rete.

Quali scenari possiamo immaginare per il futuro dell’apprendimento e quali nuove soluzioni dobbiamo ancora immaginare per rendere la didattica attuale e efficace nei confronti dei “digital native”?

Dagli Stati Uniti arriva una nuova sfida con i servizi di noleggio di e-book scolastici di Amazon, in Italia quale sarà il futuro?

 

(Foto copertina di ShakataGaNai)