Boutique On Click: il  marketplace italiano dedicato ai brand nascenti

BoutiqueIl 17 giugno 2013 siete stati alla Fiera delle Startup? Se avete avuto la possibilità di partecipare, forse vi siete imbattuti nel baracchino molto elegante di una startup fashion: Boutique On Click. Il loro stand attirava l’attenzione non appena si scendeva dalla scalinata per accedere alla Fiera. Io mi sono avvicinata subito per informarmi su cosa facessero di preciso ed ho parlato con una delle fondatrici, Silvia Sturla Avogadri.

” Boutique On Click è’ un sito di ricerca rivolto a chi apprezza davvero la manifattura italiana, il vero gusto Made in Italy che tutti ci invidiano.”

Siete curiosi di sapere qualcosa in più su questa startup? Vi riporto qui di seguito cosa mi ha raccontato Silvia.

1 Come è nata l’idea di realizzare Boutique On Click?

Era il 2011 e vivevo a NY dal 2005 dove avevo sempre lavorato nel campo della moda anche se sono laureata in Giurisprudenza e in Italia avevo fatto un Master in HR Management.

Prima di tornare in Italia ero alla ricerca di un’idea imprenditoriale, qualcosa che negli Stati Uniti fosse ormai una practice consolidata, un modello da cui attingere e visto che erano ormai tanti anni che l’ e-commerce era di uso quotidiano, qualcosa da cui non poter prescindere e fare a meno, ho pensato che prima o poi lo sarebbe stato anche in Italia e quindi che era quello il momento di imporsi prima che tutti i brand e negozi d’Italia aprissero il proprio punto ventita online.

Negli Stati Uniti il modello marketplace era gia molto diffuso, sito come taigan.com ecc stavano diventando dei colossi, quindi perchè non provare ad esportare il format in Italia? Una volta raccontato ad Eugenia il progetto abbiamo iniziato insieme a capire come strutturare il modello di business e ci siamo buttate nell’impresa, spinte anche dal fatto che molti amici proprietari di negozi e designer ci spiegavano come per loro fosse quasi impossibile riuscire anche solo a pensare di fare un e-commerce da soli e che pertanto non solo serviva qualcuno che gestisse per loro il processo di vendita on line ma che soprattutto avrebbero avuto bisogno dell’ elemento ” aggregazione” per emergere ed affermarsi.

2 Qual è il target di riferimento e quale bisogno della clientela avete intenzione di soddisfare?

Mancava nello stivale tutto quel filone di marketplace dedicato ai brand nascenti, quella fascia intermedia che offre un prodotto di qualità e artigianalità Made in Italy, dalla manifattura preziosa e accurata. Quindi perchè non creare una forza sinergica per i più piccoli, che non hanno o il tempo, o le risorse, o anche le conoscenze approfondite per affrontare con successo il mondo del web e nello specifico il settore dell’e-commerce”. I nostri clienti sono alla ricerca di prodotti originali, di alta qualità e made in Italy.

3 Potremmo descrivere brevemente in cosa consiste la vostra start up e qual è il business model ?

Boutique On Click, dal suo lancio ad aprile 2012, conta attualmente 55 partner commerciali tra shop e designer, e molte sono le richieste che arrivano continuamente da nuovi potenziali partner.

Una strada non libera dalle difficoltà quali comprendere il proprio ideale modello di business e come affrontare la gestione dell’intermediazione dell’acquisto e su quale piattaforma, i procedimenti da rispettare sul piano legale e fiscale.

Boutique on clickTutti step superati brillantemente che hanno portato alla creazione di un servizio easy e immediato, di facile uso per chiunque lo utilizzi, sia partner commerciale che consumer.

Non avendo Boutique On Click un magazzino proprio, ogni negozio accede ad un’area riservata dove può verificare, dopo la richiesta, della disponibilità o meno del prodotto e procedere così all’invio della merce. Il tutto automatizzato all’insegna della comodità e praticità.

Il customer service intende infatti essere impeccabile: il processo di acquisto è semplice, veloce e in assoluta sicurezza e trasparenza. I prodotti vengono recapitati a domicilio avvalendosi delle migliori società di spedizione, mentre il servizio di assistenza e’ sempre a disposizione per qualsiasi dubbio, nell’obiettivo della piena soddisfazione del cliente.

Boutique On Click è un progetto che nasce in Italia e che per ragion d’essere si rivolge al mercato interno, ma non è il solo di riferimento. Crediamo di dover agire in quei mercati che apprezzano il Made in Italy, ma non solo quello delle aziende più grandi. In paesi come USA e Regno Unito stiamo già avendo ottimi riscontri. Essere sempre aggiornati ed evolvere anche il modello di business ascoltando le esigenze del mercato e’ fondamentale,  mai rimanere cristallizzati  ma cercare di essere “visionari” anticipando le tendenze senza aver paura di cambiare direzione.

Oggi per esempio Boutique on click non e’ più solo un marketplace, poichè una branca- non meno importante -del nostro business si occupa dello sviluppo di siti per terzi, e offre loro una strutturata competenza a 360 gradi con pacchetti per clienti che offrono diverse possibilità. Possiamo gestire la loro piattaforma e-commerce in toto oppure creare una fase di start up e poi consegnare la piattaforma dopo un periodo di training in modo che poi possa essere gestita autonomamente.

4 Che importanza riveste il team nello svolgimento delle vostre attività?

Team boutiqueIl team e’ fondamentale, la mia socia ed io abbiamo un ottimo feeling e siamo sempre state fortunate nel trovare persone che come noi credono nella ricrescita e nel mettersi in gioco. Abbiamo una grafica eccezionale e un digital pr e commerciale che come noi crede molto nei social networks per lanciare una start up di ecommerce come la nostra.

Sono la risorsa low cost a cui tutte le societa’ ormai fanno ricorso per farsi conoscere a un pubblico sempre maggiore. Bisogna però saperli usare e non improvvisarsi mai. Ecco perchè ci siamo rivolte sin da subito a degli esperti di digital Pr per settare la pagina fun di Facebook, Twitter , Pinterest e Instagram. Abbiamo anche una collaboratrice che ci aiuta a caricare i prodotti sulla piattaforma.

5 Pensando al futuro, avete in cantiere altre attività per dare ulteriore slancio alla vostra start up?

Oggi fare gli imprenditori in Italia e’ molto difficile, le start up solo recentemente con il DL Crescita 2.0 hanno iniziato a far parlare di sè, ma c’è ancora tanto da fare, partendo dall’ accesso al credito che in questo momento e’ ancora blindato da parte degli istituti di credito e la burocrazia e’ ancora molto limitante per un giovane che vuole aprire una Srl.

Noi,grazie a un minimo di esperienza accumulata negli anni e grazie all’ appoggio di persone vicine, siamo  riuscite da sole ad aprire la societa’ e muoverci nel marasma della giungla burocratica, che spesso fa morire le start up in Italia.

La fiscalita’ e’ ancora troppo alta per consentire alle societa’ di crescere ed affermarsi. Avremmo potuto aprire la societa’ negli Stati Uniti, ma abbiamo creduto tuttavia nell’ Italia, nel Made in Italy e nel bagaglio culturale che comunque ci portiamo dentro e ci fa amare il nostro paese nonostante tutto. Speriamo di non dovercene pentire. Per il futuro prevediamo di lanciare delle nostre linee di abbigliamento e accessori.

Vi siete incuriositi? Allora entrate nel sito e scoprite se può diventare il vostro canale di fiducia !