Come si costruisce una Brand Identity?

Quando si pensa alla progettazione di una start up oltre al prodotto finale è necessario lavorare alla costruzione di una strada di comunicazione ed efficace e che racchiuda tutte le skills della propria personalità.

Il brand è ciò che identifica e crea, attraverso le emozioni che suscita, il mercato di riferimento per il bene o il servizio che si è deciso di produrre, perché il consumatore è attratto in primo luogo dalle qualità che sente più vicine ed affini al suo carattere, potremmo dire quasi che la massima delle società dei consumi sia “compero ergo sum” modernizzando la frase del filosofo francese Cartesio; chi compra un bene oggi, ci mette tutto se stesso, le sue passioni, i suoi sogni.

Come fare dunque a creare una brand identity?

Possiamo aiutarci con uno schema di archetipi, introdotto da uno dei padri della psicologia moderna, Carl Jung, il quale delinea, ancorché con elasticità, alcuni temperamenti predeterminati e dominanti in ognuno di noi che possono essere stimolati attraverso immagini, suoni e parole.

Brand Identity

 

Questi caratteri prevalenti sono degli attivatori emozionali che mettono in moto ed in circolo idee precostituite che MOTIVANO  la scelta di un brand piuttosto che di un altro.

Il brand è molto più di un semplice marchio da registrare è un’identità che dice al pubblico chi sei, racconta la tua storia, il tuo crescere, il tuo innovare, i tuoi sogni; non a caso il brand man per eccellenza degli ultimi anni è stato Steve Jobbs che ha portato Apple, ad un passo dal fallimento prima del suo rientro, ad essere la maggior azienda al mondo per capitalizzazione grazie all’innovazione ed al brand unico che ha saputo creare.

Oggi il mercato ha estrema necessità, siamo al marketing 3.0, di sapere chi sei veramente il tuo sistema di valori, quali idee per il presente e per il futuro, cosa vuoi fare per il mondo, i tuoi valori spirituali.

Il segreto del successo allora potrebbe essere davvero il motto socratico ”CONOSCI TE STESSO”.