Qual è il modo migliore per presentare la propria startup ad un Venture Capitalist?

Arriva il giorno in cui ogni startup cerca un‘investitore che gli consenta di fare il salto e realizzare il proprio sogno. Ma vi siete mai chiesti qual è la cosa più importante che un Venture Capitalist (VC) cerca quando vi rivolgete a lui con la presentazione per la vostra nuova idea d’impresa?

A questo quesito ha risposto David Rose, il quale si definisce “un imprenditore seriale diventato investitore seriale”In primis Rose pone l’accento sulla durata della presentazione: non deve mai superare i 18 minuti, pena la perdita di attenzione da parte dei nostri interlocutori. Una volta appurata la tempistica, che cosa devi riuscire a trasmettere al VC?

Ecco i 10 aspetti di te che devi trasmettere:

  1. Integrità
  2. Passione
  3. Esperienza
  4. Conoscenza
  5. Abilità
  6. Leadership
  7. Impegno
  8. Visione
  9. Realismo
  10. Capacità d’ascolto

Ma una presentazione come dev’essere e cosa deve contenere?

Tra le parole usate da Rose mi sono rimasti impressi 3 concetti: l’importanza delle immagini, il focus sul logo e autofinanziamento ( domanda spontanea del VC: se non hai investito denaro tu perchè dovrei farlo io?).

Rose ci da consigli anche su cosa usare per la nostra presentazione: PowerPoint, Apple Keynote o Ovation.

E per concludere, ecco le 5 regole d’oro da ricordare quando farai il tuo Pitch:

  1. Usa la modalità presentazione
  2. Usa sempre il telecomando
  3. I volantini non sono la tua presentazione
  4. Non leggere mai le slide
  5. Non guardare mai lo schermo


Ora non resta che provare i suoi consigli 😉