iGoOn

iGoOn è un network per la condivisione di spostamenti in auto private. Il sistema, tramite un’applicazione per smartphone, mette in contatto automobilisti e passeggeri, calcolando in tempo reale le combinazioni ideali per la condivisione di posti in auto.

Regione Lazio      Provincia  Roma

Settore business  attività professionali, scientifiche e tecniche

Tag  Carpooling,Real time,Mobile,Mobile Commerce,Mobilità Sostenibile

Stato dell’idea  Prodotto/servizio venduto

Team  E’ ancora da definire

Prodotto – servizio

iGoOn è un network per la condivisione di spostamenti in auto private. Il sistema, tramite un’applicazione per smartphone, mette in contatto automobilisti e passeggeri, calcolando in tempo reale le combinazioni ideali per la condivisione di posti in auto. Obiettivo del servizio è quello di accorpare più passeggeri in una sola auto, risolvendo numerosi problemi in ambito urbano quali il traffico, l’inquinamento ed i consumi di carburante.

Clienti

Il target di utenti individuati è costituito da privati che non possiedono un’automobile o che ne riducono l’utilizzo quotidiano per ragioni economiche.La previsione di utenti iscritti al servizio è la seguente: I anno: 10000 II anno: 30000 III anno: 200000

Vantaggio competitivo

L’innovazione del progetto consiste nel dare la possibilità di ottenere una localizzazione in tempo reale dei “mezzi di trasporto” (le auto degli utenti disponibili a dare un passaggio) e degli utenti che hanno necessità di ricevere un passaggio che, grazie al sistema, saranno messi in contatto.

Tale servizio si configura come un servizio di autostop last mile differenziandosi dagli attuali servizi di carpooling. Il sistema sarà utilizzabile attraverso una semplice applicazione per dispositivi mobili, che dovrà permettere agli utenti di comunicare la destinazione desiderata.

La fruizione del servizio richiederà un impegno minimo da parte di entrambe le categorie di utenti.

Il sistema provvederà a mettere in contatto le due tipologie di utenti soltanto quando un utente automobilista sia realmente in prossimità del passeggero ed il rischio di ritardi e/o cambiamenti di percorso sia minimo.

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

L’innovazione del progetto consiste nel dare la possibilità di ottenere una localizzazione in tempo reale dei “mezzi di trasporto” (le auto degli utenti disponibili a dare un passaggio) e degli utenti che hanno necessità di ricevere un passaggio che, grazie al sistema, saranno messi in contatto. Tale servizio si configura come un servizio di autostop last mile differenziandosi dagli attuali servizi di carpooling. Il sistema sarà utilizzabile attraverso una semplice applicazione per dispositivi mobili, che dovrà permettere agli utenti di comunicare la destinazione desiderata. La fruizione del servizio richiederà un impegno minimo da parte di entrambe le categorie di utenti. Il sistema provvederà a mettere in contatto le due tipologie di utenti soltanto quando un utente automobilista sia realmente in prossimità del passeggero ed il rischio di ritardi e/o cambiamenti di percorso sia minimo.

Livello di concorrenza Medio

già investito nel progetto   5000

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento, Amici e familiari

fatturato anno scorso

fatturato anno corrente

Fabbisogno finanziario anno 1   300000€ per lo sviluppo del sistema, le operazioni di test e collaudo ed una massiccia campagna di lacio del prodotto

Fabbisogno finanziario anno 2   200000€ per spese di personale, manutenzione e gestione, sono previsti ricavi tra i 60000€ ed 1 mln di €

Fabbisogno finanziario anno 3    400000€/600000€ per spese di personale, manutenzione e gestione, sono previsti ricavi tra i 3 e i 4 mln di €

Previsioni di spesa anno 1  200000€: ricerca e sviluppo (personale) 100000€:

Previsioni di spesa anno 2

Previsioni di spesa anno 3

 

Business plan e Pitch

presentazione iGoOn

 

La nostra idea nasce dalla volontà di trasformare le lunghe file che generalmente si formano davanti alle attività commerciali in nuove fonti di guadagno. Il nostro servizio creerà la sinergia win-win tra Attività commerciale e Cliente, in quanto garantirà un guadagno ad entrambi.

Regione Toscana      Provincia  Firenze

Settore business  altre attività di servizi

Tag  SaltaFila

Stato dell’idea  Azienda sul mercato

Team  è formato per il lato tecnologico

 

Prodotto – servizio

La nostra idea nasce dalla volontà di trasformare le lunghe file che generalmente si formano davanti alle attività commerciali in nuove fonti di guadagno. Il nostro servizio creerà la sinergia win-win tra Attività commerciale e Cliente in quanto garantirà un guadagno ad entrambi: Cliente—>Risparmio di tempo Partner—>Guadagno economico

Il nostro motto è “Un click e sei già dentro!” Ecco come funziona: · Il gestore del locale intenzionato a diventare Partner Saltafila, una volta affiliato, avrà a disposizione un proprio pannello di controllo tramite cui potrà inserire e gestire tutti gli eventi per i quali saranno previsti ingressi Saltafila definendo per questi il numero di ingressi e il costo di ogni Saltafila.

La percentuale di guadagno del locale partner e di Saltafila sarà definita da una matrice a doppia entrata (costo saltafila/n°saltafila a disposizione) condivisa in sede di firma del contratto di affiliazione. · Ogni utente potrà collegarsi al sito con qualsiasi dispositivo e navigare tra i locali partner e tra i saltafila messi a disposizine di questi ultimi.

I Saltafila potranno essere acquistati online tramite qualunque dispositivo. Una volta avvenuto l’acquisto, il consumatore riceverà una mail di conferma contenente un QR CODE. Per utilizzare il Saltafila sarà sufficiente presentare il Qr Code all’ingresso Partner. Al momento esiste un progetto simile (presente ai musei vaticani e agli Uffizi di Firenze) che consente l’ingresso privilegiato solo su fascia orario/appuntamento.

Il nostro è un servizio funzionante 24h24 acquistabile di fronte al locale e senza necessità di prenotazione.

È un progetto giovane e dinamico che intende sposare a pieno le esigenze di ogni Partner; adattando il funzionamento ad ogni singola struttura affiliata.

Esempio di funzionamento: Il cliente arriva presso la struttura Partner, compra il Ticket SaltaFila, lo mostra all’addetto presente all’ingresso…e il gioco è fatto!

 

Clienti

Dimensione del mercato

I clienti saranno gli utilizzatori finali del servizio ,i privati che acquisteranno un Saltafila per evitare le lunghe code davanti ai partner affiliati. Tendenzialmente un target giovane con una buona conoscenza di smartphone e modalità di pagamento on-line.Considerando il mercato per l’area fiorentina riesco ad immaginare una media di 3000 clienti settimanali con un fatturato di circa 4500€ a settimana. La nostra intenzione è di espanderci su tutto il territorio nazionale.

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

Differenze dai competitor 

Il vantaggio competitivo di Saltafila è costituito dal prezzo, dal fattore innovazione e dai possibili sviluppi implementabili intorno al servizio (es. social network)

La differenza sostanziale, con l’attuale vendita di ticket su appuntamento, è la disponibilità di acquisto immediato e direttamente sul luogo. La disponibilità dei ticket sarà calcolata analizzando una media statistica degli ingressi.

Livello di concorrenza Basso

 

Business model

Il servizio si rivolge tendenzialmente ad un target giovane con una buona conoscenza di smartphone e modalità di pagamento on-line. È implementabile sia in ambito turistico (es. musei) sia con riferimento al tempo libero del target (es. discoteche, parchi divertimento)

Saltafila si propone come un servizio in grado di eliminare le perdite di tempo, più nello specifico le lunghe code. Saltafila opera attraverso un canale diretto ovvero vende direttamente al consumatore il proprio servizio riservando poi una % di guadagno al partner affiliato.

Pertanto la persona che acquisterà il servizio effettuerà un pagamento nei confronti di Saltafila.com che successivamente riconoscerà la percentuale prestabilita al locale Partner.

Per Saltafila.com sarà quindi necessario tessere una fitta trama di relazioni tra i locali operanti sul territorio con i quali poter instaurare una relazione win-win. Solo con l’aumento di n° di partner sarà possibile rendere operativo al 100% il modello di business ipotizzato.

I costi di struttura al momento affrontati sono relativi ai costi si apertura dell’impresa.

 

Economics

già investito nel progetto   3.000

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento

fatturato anno scorso

fatturato anno corrente

Fabbisogno finanziario anno 1   15K€-25K€ da investire in pubblicità, formazione rete vendita e costi. Ricavo stimato 1 anno: 100K€

Fabbisogno finanziario anno 2   90K€-110K€ da investire in pubblicità, formazione rete vendita, dipendenti e costi. Ricavo stimato 2 anno: 350K€

Fabbisogno finanziario anno 3    180K€-220K€ da investire in pubblicità, formazione rete vendita, dipendenti e costi. Ricavo stimato 3 anno: 750K€

Previsioni di spesa anno 1  2K€ Costi infrastuttura, 2,5K€ formazione venditori, 10K€ Pubblicità & Social

Previsioni di spesa anno 2  2K€ Costi infrastuttura, 10K€ Nuovo Sito, 3,5K€ formazione venditori, 40K€ Stipendio 2 Dipendenti, 50K€ Pubblicità & Social

Previsioni di spesa anno 3  3K€ Costi infrastuttura, 10K€ Nuovo Sito, 3,5K€ formazione venditori, 100K€ Stipendio 5 Dipendenti, 100K€ Pubblicità & Social

Business plan e Pitch

Pitch-Saltafila

Business_Plan_Saltafila

 

 

MultiFaber è la prima piattaforma web-based specializzata specializzata nella quotazione e fornitura rapida di parti meccaniche a disegno.

Regione Veneto      Provincia  Vicenza

Settore business  attività manifatturiere

Stato dell’idea   Prodotto appena lanciato

Team  è formato per il lato tecnologico

Prodotto – servizio

Panoramica e descrizione generaleMultiFaber è la prima piattaforma on-line in Italia, dedicata alla fornitura rapida di componenti meccanici a disegno.

MultiFaber rappresenta una soluzione innovativa che permette di realizzare campionature, prototipi e piccole produzioni di serie in maniera molto più semplice, rapida ed economicamente conveniente.

Attraverso la piattaforma web, il sistema di approvvigionamento viene semplificato fino al 90%, riducendo i costi e il time to market.Il tempo necessario per richiedere quotazioni e analisi fattibilità dai propri fornitori.le quotazioni è praticamente azzerato: quando servono 10 pz velocemente per i test su una nuova macchina/impianto, o i 100 pz per la preserie, è sufficiente accedere alla nostra piattaforma web e caricare il vostro disegno tecnico.

Le quotazioni vi saranno inviate nello stesso giorno della richiesta (il tempio medio è di 3h), poi è sufficiente confermare l’ordine on-line e attendere l’arrivo della merce, anche in pochi giorni lavorativi.

Tutto qui: semplice, rapido e conveniente. Siamo specializzati nella produzione di componenti meccanici (metallo, plastica e nei materiali che desiderate) su vostro disegno. Serviamo vari settori come la meccanica strumentale, l’ agro-meccanica, gli impianti industriali, la meccatronica e svariati altri settori e applicazioni.

MultiFaber rappresenta un network innovativo e collaborativo di risorse e competenze d’eccellenza: un pool di aziende-partner di primissimo livello, dalle grandi capacità tecnico-produttive con le quali abbiamo sviluppato un rapporto relazionale unico, ora integrato con un sistema informativo molto avanzato.

 

Business plan e Pitch

Pitch MultiFaber 2

BP Multifaber 2.0

 

 

Wardroba è una piattaforma di social commerce per gli appassionati di moda, i brand e gli stilisti emergenti. Gli utenti condividono i propri vestiti, compongono outfit originali e seguono i brand, che possono vendere le proprie collezioni e conoscere meglio i propri clienti.

Regione Lombardia      Provincia  Milano

Settore business  organizzazioni ed organismi extraterritoriali

Tag  social commerce, fashion

Stato dell’idea  Prodotto in beta

Team  è completo

Prodotto – servizio

Wardroba è una piattaforma di social commerce (web e app) che si rivolge a due community: • utenti, appassionati di moda e di stile • stilisti, designer e brand indipendenti Gli utenti caricano nel loro armadio digitale i propri vestiti, eliminandone lo sfondo attraverso un’applet integrata, compongono outfit originali che mostrano l’unicità del proprio gusto e stile, seguono le attività di amici e trend-setter traendo ispirazione dal loro look, scoprono brand e designer emergenti acquistandone le collezioni, scambiano vestiti e accessori nell’area del marketplace.

I brand, i negozi e i designer indipendenti costituiscono il catalogo, l’offerta di Wardroba: professionisti che mostrano e vendono le proprie collezioni attraverso il canale digitale, espandono la propria base clienti, instaurano una relazione fondata sulla condivisione di informazioni, valori e desideri con una community di appassionati.

Wardroba riproduce online le attività di ricerca, scoperta e acquisto di vestiti e accessori che chiunque vive anche nel mondo offline:

  •  scegliere cosa indossare dal proprio armadio e provare abbinamenti davanti allo specchio
  •  trarre ispirazione dal look degli amici o da chi si segue con interesse
  •  cercare e comprare vestiti particolari che si adattino al guardaroba posseduto
  •  condividere con il proprio network tutto ciò che è legato alla moda e che piace Con Wardroba l’utente sa sempre cosa ha nel suo guardaroba e può provare i propri capi con quelli del designer. Può inoltre scoprire cosa indossano i propri amici e scoprire nuove creazioni.

Il designer conosce meglio i suoi clienti, perchè, attraverso un social network sono molto più complesse e profonde le informazioni condivise naturalmente.

La value proposition di Wardroba si distingue da quella dei principali concorrenti, poiché combina in maniera unica diversi elementi presenti sulle altre piattaforme o unici:

  • • la presenza di brand e stilisti emergenti, oggetti e vestiti ricercati e particolari
  • • la possibilità di consultare da mobile il proprio armadio digitale prima di fare nuovi acquisti
  • • la possibilità di combinare i propri vestiti con le proposte dei negozi
  • • la facilità di creazione del proprio catalogo e dei propri outfit
  • • la possibilità di scontornare ed eliminare lo sfondo dalla fotografie dei propri vestiti

 

 

Clienti

Dimensione del mercato

I clienti di Wardroba sono di due tipi: 1. Privati, di ambo i sessi, di età compresa tra i 18 e i 40 anni, con buona capacità di spesa, attenti al look, che preferiscono l’unicità e la qualità, alla marca come status symbol.

Questi utenti sono gli acquirenti finali del servizio e-commerce e i sottoscrittori del servizio di accesso al marketplace dell’usato.

2. Aziende. Brand e designer indipendenti, che realizzano vestiti e accessori interessanti e sono interessati ad espandere la propria base cliente o a raggiungere la propria clientela offrendo un servizio e-commerce arricchito con dinamiche social molto spinte. Sono clienti che ricevono un servizio base gratuito, ma che possono sottoscrivere abbonamenti per hosting avanzato e richiedere servizi di consulenza a pagamento. 3. Aziende. Brand del lusso e marchi mainstream, che possono usare la piattaforma per pubblicità attraverso banner o altre forme di campagna e richiedere servizi di consulenza per analisi di dati di comportamento e marketing digitale.

Nel 2013, l’e-commerce (considerando tutti i prodotti) ha raggiunto $ 1.221 miliardi e si prevede una crescita del 52% entro il 2016, in particolare per quanto riguarda l’e-commerce sui dispositivi mobili.

Secondo Gartner, il 74% degli acquirenti si affida ai social network per i propri acquisti online. Secondo Netcomm, gli e-shopper italiani attivi nel secondo trimestre del 2013 sono stati 13,5 milioni, ed è salito di 1 milione nell’ultimo anno il numero di coloro che hanno acquistato almeno una volta un prodotto di abbigliamento o moda su internet: sono diventati 9 milioni i fashion e-shopper italiani.

Nel 2013, gli acquisti online di prodotti di moda e abbigliamento sono cresciuti del 25,5% rispetto al 2012. In generale, rispetto a tutti i beni, gli acquirenti sporadici (5,1 milioni a trimestre) realizzano uno o due acquisti a trimestre per un totale di 6,5 milioni di acquisti che rappresentano il 14% del totale.

Per questi utenti, lo scontrino medio è pari a 100 € che genera 680 milioni di euro (in un trimestre), costituendo il 16% del volume totale. Gli acquirenti abituali sono 8,1 milioni e fanno 3 o più acquisti a trimestre, realizzando in totale 40,1 milioni di acquisti che, con scontrino medio di 90 euro generano 3,54 miliardi di € di fatturato, costituendo così l’86% del totale. Il gradimento medio dell’esperienza di acquisto per gli acquirenti di prodotti fashion è superiore alla media.

In generale il mercato e-commerce fashion ha avuto nel 2013 crescite tra il 20% e il 40% in tutti i Paesi europei, in USA, in Cina e Giappone. Ovunque, rappresenta, per volume d’affari, il primo o il secondo settore (dopo computer ed elettronica di consumo).

In Europa, si calcola che la vendita di prodotti di abbigliamento e accessori online raggiunga ormai il 20% della popolazione.

Wardroba si propone di raggiungere un numero di utenti pari a: – 11.000 (anno 1) – 5.500.000 (anno 5) e un numero di brand e designer, pari a: – 250 (anno 1) – 7.500 (anno 5) Abbiamo considerato che il numero di visite mensili medie è, rispetto al numero di iscritti 1,3 volte. Inoltre abbiamo considerato un conversion rate dell’1% (su 100 visite, 1 si traduce in un acquisto).

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

Differenze dai competitor 

La value proposition di Wardroba si distingue da quella dei principali concorrenti, poiché combina in maniera unica diversi elementi presenti sulle altre piattaforme o unici: • la presenza di brand e stilisti emergenti, oggetti e vestiti ricercati e particolari • la possibilità di consultare da mobile il proprio armadio digitale prima di fare nuovi acquisti • la possibilità di combinare i propri vestiti con le proposte dei negozi • la facilità di creazione del proprio catalogo e dei propri outfit • la possibilità di scontornare ed eliminare lo sfondo dalla fotografie dei propri vestiti

Grazie a Wardroba, l’utente rivive in digitale l’intera esperienza di acquisto che ha nella vita reale; infatti, osserva come si vestono gli altri, si fa ispirare, trova nuovi modelli di stile, marche e stilisti, può imitare e seguire altre persone, costruendo wishlist e scoprendo oggetti, che difficilmente troverebbe nel negozio sotto casa.

Wardroba vuole dare visibilità al negozio ricercato, allo stilista emergente, alla prossima tendenza, raggiungendo un pubblico più ampio, interessato a scoprire creazioni interessanti e di tendenza, ma che non ha il tempo o gli strumenti per trovarlo nella vita reale o sulle piattaforme mainstream.

Tramite le dinamiche social, di imitazione e messa in mostra di se stessi, la scoperta di nuovi vestiti e accessori avviene in modo naturale. L’utente può confrontare i prezzi e le offerte di diversi negozi e acquistare al prezzo migliore, dopo aver provato con l’outfit editor qual è l’effetto dell’accostamento dell’oggetto desiderato con altri, sia provenienti dal catalogo del negozio, che dal proprio guardaroba.

Nuovi acquisti generano nuove proposte, le scelte sono automaticamente condivise e generano nuovi trend-setter, nuovi lead.

La differenza principale è che l’utente arriva ad acquistare un capo attraverso attività social, di scoperta, ricerca, osservazione della community. Infatti, arriva a un suggerimento d’acquisto:

1. Perché conosce un designer e si trova sulla sua pagina • Sta visitando il catalogo digitale di un brand o di un designer, vede un oggetto che lo attrae e lo acquista • Sta visitando la pagina degli outfit di un designer e vede che uno dei capi è di suo interesse • Sta provando, con l’outfit editor, un capo di un designer, mescolandolo con il proprio armadio digitale. Il campo gli piace e procede all’acquisto • Da un lookbook di un designer, l’utente viene ispirato, riceve informazioni sull’oggetto, è automaticamente collegato all’area di acquisto • Ricerca un capo nel catalogo del singolo designer, tramite il motore di ricerca interno

2. Perché sta cercando nell’area dello shopping qualcosa da acquistare • L’utente sta facendo una ricerca specifica, per capo, categoria, colore, brand, designer, trova il vestito che gli piace e lo acquista3. Perché sta facendo una ricerca libera • L’utente fa una ricerca libera (per capo, designer, nome utente, marca, ecc.) e trova un vestito nel catalogo di un designer, gli piace e lo compra • La ricerca libera lo porta su un vestito precedentemente acquistato da un amico, che lo ha automaticamente condiviso con la community. Il vestito è tracciato e collegato al negozio. L’utente lo acquista facilmente • L’utente vede un capo che lo interessa, ma posseduto da un privato. Se è disponibile per usato (quando sarà attivo il marketplace) lo può scambiare o comprare, altrimenti può farsi ispirare e ricevere suggerimenti d’acquisto per andare nell’area shopping a trovare qualcosa di simile

4. Perché riceve un aggiornamento sul proprio wall • Un utente riceve l’aggiornamento delle attività dei designer. Quando questi caricano nuove collezioni, singoli oggetti, ovvero lookbook e outfit, l’utente è informato. Questa informazione stimola potenziali acquisti • Un utente è informato che un amico ha acquistato un capo che potrebbe piacergli, lo segue e può acquistarlo direttamente nel negozio del brand su Wardroba.com • Un utente riceve un consiglio tramite un commento a un proprio vestito, un lookbook, un outfit, ovvero attraverso un messaggio proveniente dalla community

5. Perché il sistema gli dà qualche suggerimento • Anche l’utente poco attivo e propenso all’acquisto è stimolato, attraverso la proposizione dei best seller della piattaforma, dei designer nuovi che entrano in piattaforma, di suggerimenti d’acquisto basati sui suoi comportamenti precedenti, preferenze, like, commenti, pagine visualizzate

6. Perché è collegato ai social network • L’utente collegato ai profili social di Wardroba riceve aggiornamenti su possibili acquisti • Anche se non segue Wardroba sui social potrà trovare suggerimenti tramite le campagne a pagamento, ovvero tramite reach organica proveniente dagli utenti7. Perché è collegato all’app Wardroba • L’app Wardroba aggiorna in tempo reale l’utente degli acquisti della community e incentiva all’acquisto

8. Perché riceve una mail di notifica • Che un amico di Wardroba ha acquistato un capo • Che un amico di Wardroba ci suggerisce un oggetto da acquistare • Perché Wardroba periodicamente invia newsletter con le novità della piattaforma e i best seller Come visto, entrando in Wardroba, l’utente è invogliato all’acquisto continuamente ma in maniera non invasiva e spesso con meccanismi divertenti e giocosi.

Le funzioni push più aggressive possono essere disabilitate in qualsiasi momento. L’obiettivo è creare un contesto in cui gli utenti si divertono, scoprono cose nuove e acquistano. I designer e i brand sanno con precisione e monitorano i comportamenti “naturali” dei propri clienti o potenziali tali. Wardroba fornisce ai designerm che sottoscrivono i servizi premium e di consulenza, informazioni aggiuntive e personalizzate per pianificare le campagne e aggredire meglio il mercato.

Livello di concorrenza Alto

 

Business model

Il business model di Wardroba può definirsi di tipo freemium piattaforma. Freemium, perchè le funzionalità base sono gratuite per utenti e designer, mentre le funzionalità avanzate sono a pagamento, attraverso canoni a pacchetto.

La commissione sulle transazioni e la pubblicità basata sul Cost per Activity sono totalmente variabili e dipendono dal numero di transazioni generate. Ai brand del lusso e mainstream Wardroba offre invece un canale per campagne di marketing digitale.

Piattaforma, perchè la presenza dei negozi e di un database ricco attira gli utenti, la cui numerosità rende più interessante il marketplace per altri negozi.

Il business di Wardroba prevede 5 diversi flussi di ricavo:

1. E-commerce: 10% sulle transazioni che transitano dalla piattaforma

2. Advertising CPA: 10% del prezzo di vendita di capi provenienti dai banner (Cost per Activity) 3. Fee accesso al marketplce: 1 € / mese per accedere alle funzionalità di scambio e baratto

4. Hosting premium e advanced per designer e brand

5. Servizi di consulenza per designer e brand su e-commerce, social network, campagne di marketing digitale generati grazie all’aggregazione di: • una community di appassionati di moda che condividono i loro gusti • una community di designer e brand indipendenti che condividono le proprie creazioni • un database di vestiti e accessori • una raccolta di dati su comportamenti e preferenze Wardroba sta entrando in un mercato in crescita, che, seppur in via di concentrazione, permette ancora ai nuovi entranti di fare profitti.

Inoltre, si posiziona in una area meno presidiata del mercato, quella dei designer indipendenti, evitando lo scontro diretto con le grandi piattaforme di e-commerce, che controllano il mercato, dove tuttavia ne operano molte altre dalle dimensioni ridotte, con cui competere ad armi pari.

Wardroba ha in piattaforma un pool di designer indipendenti, a cui offre un palcoscenico più vasto, e ha una comunicazione coerente con il posizionamento.Il payoff “look like you” identifica in uno stile personale, “normale” ma ricercato, il filo che unisce i designer e gli utenti di Wardroba, permettendo a tutti di trovare, a prezzi convenienti e facilmente, capi particolari, differenzianti rispetto al mainstream. Le dinamiche social sono particolarmente adatte a questo tipo di creazioni indipendenti, in cui è la community a garantire per produttori indipendenti e altrimenti di affidabilità e qualità difficile da determinare.

I fattori chiave, funzionali alla riuscita del business sono: • Il design (funzionalità, usabilità ed estetica) della piattaforma • L’usabilità della piattaforma (la sua interfaccia) • La solidità della piattaforma (il suo db, la sua struttura) • L’ampiezza della community di utenti • L’offerta di prodotti dei designer • La capacità di scatenare meccanismi di engagement • La qualità della comunicazione • La disponibilità di risorse finanziarie • L’affidabilità della piattaforma • La sicurezza delle transazioni • La qualità del servizio logistico Per questo motivo le attività fondamentali • Sviluppo IT • Marketing e comunicazione • Accordi commerciali • Logistica • Finanza e Controllo dei costi I partner chiave sono: – i negozi e i brand indipendenti veicolati dalla piattaforma – i pr e i blogger della moda che espandono la conoscenza della piattaforma

I canali più importanti di marketing e comunicazione sono: – Passa-parola: amici, colleghi, parenti, partner (designer) – PR e pubbliche relazioni con partner come Politecnico di Milano, Naba, IED, punto di concentrazione di fashion designer e appassionati di moda – Media Digitali (blog e riviste per interviste) e social network: per interviste e campagne digitali – Eventi, come partecipazione a fiere o apertura di temporary store per i designer della community – Guerrilla marketing – Marketing interno alla piattaforme – Start-up competition (anche per la comunicazione) – Media e campagne stampa – Adv

 

Economics

già investito nel progetto   20.000

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento

fatturato anno scorso

fatturato anno corrente

Fabbisogno finanziario anno 1   0

Fabbisogno finanziario anno 2   260.000

Fabbisogno finanziario anno 3    1.820.000

Previsioni di spesa anno 1  60.000 €; Sviluppo piattaforma web con funzionalità aggiuntive (e-commerce, recommendation engine, scontornatore in Javascript, app Android); Campagne marketing digitale, partecipazione eventi

Previsioni di spesa anno 2  470.000 €; Redesign (nuova UX); server e infrastrutture; database;; campagne marketing, stipendi

Previsioni di spesa anno 3  2.000.000 €; Stipendi; server e infrastrutture; database; campagne comunicazione e marketing.

 

Business plan e Pitch

Wardroba – Elevator Pitch – October2014

ExecutiveSummary_28Ottobre2014

 

VEASYT sviluppa soluzioni digitali per l’accessibilità e l’abbattimento di barriere della comunicazione.

Regione Veneto      Provincia  Venezia

Settore business  altre attività di servizi

Tag  #accessibilità #turismoaccessibile #interpretariato #LIS

Stato dell’idea  Prodotto/servizio venduto

Team  è completo

Esperienze team

 

Prodotto – servizio

VEASYT s.r.l. è spin-off dell’Università Ca’ Foscari Venezia, start-up innovativa secondo il ”Decreto Sviluppo 2.0”.

L’azienda offre due servizi:

1- VEASYT Tour: guida multimediale accessibile, che permette a tutti i visitatori (anche in presenza di disabilità sensoriali o disturbi del linguaggio) di accedere a contenuti culturali di città d’arte, musei, ville da pc, tablet e smart-phone. Un unico servizio Design for All per tutti i visitatori.

La guida è già stata adottata da 7 ville venete dell’Istituto Regionale Ville Venete, dal Polo Museale Veneziano, da alcuni comuni e molto presto sarà disponibile anche in realtà culturali al di fuori della Regione Veneto.

2- VEASYT Live!: servizio di video-interpretariato da remoto in lingue verbali e in lingue dei segni. Aziende, pubbliche istituzioni e privati cittadini che devono comunicare in modo professionale con interlocutori di lingua straniera possono accedere al servizio offerto da interpreti professionisti in video-conferenza direttamente dal proprio pc o tablet.

Il servizio è in fase testing con il primo cliente istituzionale, ULSS7 Pieve di Soligo (Tv) e molto presto sarà disponibile in beta pubblica.

 

Clienti

Dimensione del mercato

VEASYT Tour: in questo momento realtà culturali pubbliche e private che intendono promuovere il proprio patrimonio, con una particolare attenzione alla valenza sociale dell’accessibilità. Presto si testerà il mercato B2C per intercettare in primis utenti con disabilità sensoriali (ciecità e sordità) e difficoltà linguistiche.

VEASYT Live!: mira a raggiungere le aziende e le pubbliche istituzioni che con grande frequenza si interfacciano con persone di lingua diversa dalla propria per ambito di trattativa. Aziende e istituzioni che si interfacciano con molte lingue diverse per una durata media di 30-60 minuti (no conferenze, no incontri che durano molte ore).

Per VEASYT Live!, incrociando stime e statistiche offerte dagli studi sull’interpretariato professionale in ambito nazionale, si stima un mercato di interpretariato di trattativa (quello intercettato dal servizio, eliminando quindi l’interpretariato di conferenza) pari a circa 150M€ a livello nazionale. 1,2B€ è la stima in ambito europeo.

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

Differenze dai competitor 

VEASYT Tour si distingue sul mercato grazie alla propria concezione Design for All. La guida multimediale diviene uno strumento di inclusione sociale, offrendo alle istituzioni culturali di raggiungere con un unico servizio tutti i propri visitatori e seguire le direttive ONU sui Diritti delle Persone Disabili del 2006.

VEASYT Live! è il primo player italiano a offrire servizio di video-interpretariato da remoto (mercato nato molto recentemente in ambito statunitense e nordeuropeo), distinguendosi anche sul panorama internazionale per lo standard molto elevato di professionalità offerta grazie anche alla partnership con i tre principali istituti di formazione universitaria in Italia per l’interpretariato.

Livello di concorrenza Medio

 

Business model

VEASYT Tour si propone come la prima guida multimediale accessibile. In questo momento il servizio è proposto in modalità B2B alle realtà culturali (in particolare quelle più attente alla valenza sociale del servizio) che poi offrono ai propri visitatori.

Nei prossimi mesi, grazie anche alle referenze raccolte dai primi importanti clienti e a una campagna di comunicazione, si testerà anche il mercato B2C, andando a offrire nuove guide (a pagamento) direttamente agli utenti.

VEASYT Live! applica il modello del marketplace. Gli interpreti non sono dipendenti dell’azienda, ma liberi professionisti che attraverso la piattaforma differenziano il proprio lavoro in presenza.

VEASYT trattiene il 25% sul transato. I primi clienti sono raggiunti con attività di direct marketing (anche grazie a partnership con aziende distributrici di servizi digitali B2B), ma un importante canale di comunicazione divengono gli stessi interpreti che potranno comunicare ai loro rispettivi clienti tale opportunità e gli istituti di formazione universitari con cui l’azienda sta chiudendo accordi di partnership.

Nell’importante nicchia dell’interpretariato in lingua dei segni italiana (LIS) cruciale è il patrocinio e il supporto garantito dall’Ente Nazionale Sordi (ENS) per informare la comunità sorda italiana e proporre il servizio alle pubbliche istituzioni.

 

Economics

già investito nel progetto   230.000

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento, Finanziamenti Fondo perduto, Business Angel

fatturato anno scorso

fatturato anno corrente

Fabbisogno finanziario anno 1   2014- costi 230k€, ricavi 180k€. Costi principali: ultimi sviluppi piattaforme tecnologiche, compenso interpreti liberi professionisti.

Fabbisogno finanziario anno 2   2015- costi 1200k€, ricavi 1300k€ Costi principali: compenso interpreti liberi professionisti, compenso team, attività commerciale.

Fabbisogno finanziario anno 3

 

Business plan e Pitch

non pervenuto

 

La creazione del valore per i consumatori in una nuova formula di vendita online di prodotti biologici basata su un piano nutrizionale certificato da un Comitato Scientifico e creato per stagionalità dei prodotti e diversi targets di consumatori

Regione Lombardia      Provincia  Milano

Settore business  commercio all’ingrosso e al dettaglio; riparazione di autoveicoli e motocicli

Tag  biologico offerta piano nutrizionale

Stato dell’idea  Prodotto in beta

Team  è formato per il lato tecnologico

 

Prodotto – servizio

La soluzione che proponiamo tende a costruire valore per i consumatori che scelgono l’ecommerce di prodotti biologici; la nostra offerta innovativa si basa su un Piano Nutrizionale studiato con l’Università di Milano; puntiamo non solo ad allargare l’offerta online con una proposta qualificata ed estendibile a tutte le “smart cities”, ma vogliamo introdurre un nuovo format nel food retail, un’offerta per “grappoli di bisogni” cioè per funzioni d’uso invece che per scansione referenziale sempre troppo complessa da spiegare, specie su mobile; utilizzando tutte le forme più avanzate del web per promuovere un consumo buono, sano ed eco-sostenibile, i tre paradigmi del consumo responsabile.

Per questo vogliamo creare un canale innovativo, che valorizza i prodotti di qualità made in Italy; commercializza il consumo esperienziale del prodotto lavorando sull’aspetto emozionale e culturale; vende prodotti buoni e differenziati lavorando sulla percezione del consumatore; è orientato all’eccellenza qualitativa piuttosto che all’eliminazione delle rotture di stock; non delista i fornitori se hanno produzioni limitate, ma li sostiene programmando le produzioni; che ha prezzi alla vendita alti e paga molto i fornitori. Vogliamo far in modo che il bio sia accessibile a tutti.

Abbiamo un grande partner industriale che ci permette di qualificare la nostra offerta e di superare i limiti di scalabilità del business, arrivando a consegnare in tutti i mercati nazionali, ed in prospettiva in Europa.

 

Clienti

Dimensione del mercato

Ci rivolgiamo principalmente alla fascia alta dei consumatori, quelli informati, curiosi delle novità, al mercato del biologico e dei prodotti certificati (DOP e IGP) di grande qualità e di riconoscibilità territoriale; il nostro consumatore è stufo della routine della spesa al supermercato. Oltre all’alimentare possiamo fornire in prospettiva prodotti di qualità e certificati biologici anche per body care, l’infanzia, l’intimo e sportivo, la medicina naturale,..Domanda del biologico in Italia: 2,133 Mld di Euro (Nomisma, Sana sett/20133), in crescita anche in questi ultimi anni di calo dei consumi.

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

Differenze dai competitor 

Smart Food è altamente Innovativa, costituisce un cambiamento radicale rispetto allo stato dell’arte nel retail. La nostra offerta si basa su un Piano Nutrizionale certificato da un Comitato Scientifico formato da docenti universitari dell’Università di Milano.

Un’altra importante innovazione è quella di aver un partner industriale che si occupa dell’intera catena logistica consentendoci la scalabilità del business in Italia e in Europa.

Il punto debole di tutti i e_retailer del mondo alimentare è la comunicazione schematica, orientata al prezzo o a spiegare un assortimento troppo vasto e profondo. In particolare a causa dell’ampiezza dell’assortimento, c’è sempre un dispendio di tempo per capire l’offerta ma soprattutto per fare la lista della spesa.

La nostra offerta invece cerca di superare i limiti di cui sopra per proporre un’offerta più semplice: basata su un Piano Nutrizionale, la linea guida della spesa è per “grappoli di bisogni” cioè per funzioni d’uso (la colazione, le merende, i pasti…)

In questo modo la scelta è più semplice e il processo d’ordine è più veloce soprattutto con strumenti mobile.

Livello di concorrenza Alto

 

Business model

La nostra offerta è collegata a piani nutrizionali studiati con L’Università di Milano, veri “template nutrizionali” per diverse tipologie familiari.

Il nostro partner industriale si occupa dei prodotti biologici lungo tutta la catena logistica e ci permette la scalabilità del business in Italia ed Europa. Utilizziamo una rete di corrieri locali con automezzi refrigerati per la consegna a domicilio; in prospettiva cercheremo di arrivare a consegnare sullo zerbino di casa entro le 7 di mattina con notevoli vantaggi per tutti e soprattutto per il traffico delle “smart cities”.

La costruzione del progetto web è affidata ad una grande e referenziata web agency che ci accompagnerà nella creazione e sviluppo del sito. Partiamo con il portale SMART FOOD, in seguito avremo un blog sull’alimentazione, agricoltura e dintorni, per diffondere il marchio Smart Food, interagire con i diversi pubblici del web, misurare il gradimento su tutti i “touch points”. Vogliamo un progetto social by design.

 

Economics

già investito nel progetto   oltre 35.000 euro

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento

fatturato anno scorso

fatturato anno corrente

Fabbisogno finanziario anno 1   250.000

Fabbisogno finanziario anno 2

Fabbisogno finanziario anno 3

Previsioni di spesa anno 1  160.000

Previsioni di spesa anno 2  565.000

Previsioni di spesa anno 3  890.000

 

Business plan e Pitch

Smart Food

 

Runtimate si occupa di sport a 360°, dal software all’hardware.I nostri prodotti e la nostra applicazione mirano a rendere l’esperienza delle attività all’aria aperta più confortevole e gratificante.Con Runtimate, il podista ha a portata di mano tutto il necessario prima, durante e dopo l’attività.

Regione Campania   Provincia  Napoli

Settore business  attività manifatturiere

Tag

Stato dell’idea  Prodotto/servizio venduto

Team  è formato per il lato business

Esperienze team

 

Prodotto – servizio

Runtimate nasce per soddisfare due bisogni primari delle attività all’aria aperta: la motivazione ed il comfort. Perdere peso e essere in forma spesso non sono obiettivi abbastanza motivanti nel lungo periodo, per cui è nata l’idea di un’applicazione per smartphone che possa risolvere questa problematica.

Unisce alle caratteristiche proprie delle app per il monitoraggio dell’attività fisica, un sistema di “gamification” basato su livelli che sprona ad essere attivi, guadagnando punti esperienza e trasformando calorie bruciate e altre variabili in moneta virtuale da poter usare sulla nostra piattaforma di e-commerce.

Ma per massimizzare l’utilizzo della nostra piattaforma e contemporaneamente risolvere il problema del comfort durante l’attività, abbiamo sviluppato una nuova tecnologia.

La nostra cintura e la nostra fascia porta-smartphone da braccio sono caratterizzati da un sistema di aggancio basato su magneti al neodimio, che garantisce allo sportivo di portare con sé in sicurezza tutto ciò che gli occorre e averne il massimo livello di fruibilità possibile. Sarà possibile consultare lo smartphone, asciugarsi il sudore con un asciugamano e reidratarsi durante l’attività senza mai rallentare o distogliere l’attenzione da ciò che si sta compiendo, risolvendo oltretutto il problema comune del trasporto di chiavi, monete eo documenti classico di chi decide di praticare attività outdoor.

La nostra piattaforma web, in ultimo, garantisce agli sportivi di poter pianificare la propria attività e di seguirla attraverso un voice helper, e successivamente di creare circuiti nelle strade della propria città e condividerli con i propri amici. Ogni circuito potrà essere liberamente valutato dalla community, creando una lista di luoghi e spingendo le persone a scoprire a fondo anche la propria città.

 

Concorrenza

Analisi dei competitor

Differenze dai competitor 

Oltre al vantaggio del first mover, i nostri prodotti si distinguono da quelli in commercio per innovazione e semplicità. Soddisfiamo lo stesso bisogno dei nostri competitor in maniera più completa, con una particolare attenzione al design in modo da far diventare Runtimate un marchio di tendenza.

Livello di concorrenza Alto

 

Economics

già investito nel progetto   20000

Fonti di finanziamenti   Auto-finanziamento, Amici e familiari

 

Business plan e Pitch

overview

Runtimate pitch – ITA