Come coniugare la passione italiana per la moda con le nuove tecnologie che spopolano ormai ovunque?

Con una sorta di Groupon italiano, orientato al mondo mobile.

Si tratta di un personal mobile shopper, che grazie al connubio tra gli smartphone e il sistema degli outlet, permette ai fruitori di comprare con prezzi ridotti fino al 90%, rendendo il lusso accessibile.

Un corso di cucina giapponese, lezioni di yoga, trattamenti benessere, week end nelle capitali europee,degustazioni, viaggi, prodotti hi-tech, scarpe e abiti griffati.

Pezzi unici, offerte dell’ultimo minuto da cogliere al volo, una sorta di asta online che, sintonizzandosi in un click con le esigenze del singolo utente, sembra più efficace dello stesso Groupon.

Con un investimento iniziale dei soci di 1, 8 milioni di euro ( fatto in tecnologia, per creare una piattaforma java su tre livelli: quello dell’app, quello della vendita, possibile attraverso carta di credito, iTunes, Paypal, bonifico o addebito sulla bolletta del telefono, e quello del riconoscimento dei coupon digitali nei negozi) il progetto sembra crescere giorno dopo giorno, in Italia e all’estero (Inghiliterra, Francia, Spagna).

Per accedere al servizio è necessario diventare soci di Glamoo, e cogliere l’opportunità socio-economica di aumentare proprio il potere di acquisto attraverso l’unione con altri consumatori, per ottenere a prezzi scontati l’oggetto del desiderio.

Ma come funziona Glamoo?

Giornalmente sulla home page viene pubblicata una ristretta selezione di offerte divise per categoria e luogo di provenienza, poi come per Groupon l’acquisto viene formalizzato al raggiungimento di un certo numero di acquirenti, entro un determinato numero di ore (24, 48 o 72).

Con il proprio smartphone si possono acquistare le offerte in tempo reale e poi ritirarle direttamente nel relativo negozio.