Dalla Silicon Valley alla City londinese, passando per le scene emergenti di India e Cina. Le maggiori storie di successo nel mondo delle startup arrivano dall’estero, ma non tutti sanno che tra le realtà affermate a livello internazionale ce ne sono alcune nate proprio in Italia. Tra queste nell’industria musicale spiccano i casi di  MusiXmatch, Soundreef e Spreaker. Scopriamo insieme qual è l’idea vincente che ha permesso alle tre startup di approdare, dal Paese del “belcanto”, oltreoceano:

MusiXmatch

I protagonisti: Nata nel 2010 a Bologna da un team che lavorava nella storica Internet company Dada, MusiXmatch conta oggi più di 30 dipendenti
La startup: Con più di 30 milioni di utenti all’attivo e 7 milioni di contenuti disponibili in 38 lingue, MusiXmatch è l’app più diffusa al mondo per scoprire e accedere anche da mobile ai testi delle canzoni, sincronizzandoli con il proprio archivio musicale e le playlist create in streaming
L’idea vincente: Aver intercettato con anticipo un bisogno latente del grande pubblico, riempiendo un gap nel mercato. “Lyrics” è una delle parole più cercate sui motori di ricerca, ma l’esperienza collegata alla fruizione dei testi è spesso limitata. Il team di MusiXmatch ha saputo creare uno strumento semplice ed automatico, che gli ha permesso di avviare una partnership con Spotify e aggiudicarsi diversi round d’investimenti

Scopri come MusiXmatch migliora il modo di fruire la musica su Spotify:

Soundreef

I protagonisti: I trentenni Francesco Danieli e Davide d’Atri fondano nel 2011 Soundreef, che oggi comprende 15 persone
La startup: Soundreef ha ricostruito digitalmente la filiera dell’acquisizione, gestione e distribuzione dei diritti d’autore in campo musicale, specializzandosi nella diffusione di musica in-store e durante i concerti, sfidando realtà come la Siae sul tema delle royalty. La “collecting society 2.0” ha sede legale a Londra e opera oggi in 15 nazioni
L’idea vincente: Aver individuato una nicchia di mercato con una forte esigenza ed aver sviluppato un business model vincente sfruttando le potenzialità del digitale. Rispetto ai grandi competitor, Soundreef garantisce costi inferiori, maggiore efficienza e trasparenza grazie alla disintermediazione e all’analisi puntuale dei dati raccolti

Scopri come funziona il servizio offerto da Soundreef:

Spreaker

I protagonisti: Spreaker nasce nel 2009 a Bologna da un’idea di quattro ingegneri e ha oggi due sedi, una a Berlino e l’altra in Silicon Valley
La startup: Piattaforma web e applicazione, Spreaker offre a chiunque la possibilità di creare la propria emittente radio senza dover possedere competenze tecniche specifiche. La social web radio consente di caricare e condividere le proprie tracce, trasmettendo in diretta contenuti creativi
L’idea vincente: Aver colto come un’opportunità il cambiamento che ha investito il mercato radiofonico, combinando in modo inedito una fruizione sempre più in movimento, l’evoluzione del digitale e la crescente partecipazione dei consumatori alla produzione di contenuti

Scopri le potenzialità di Spreaker: