Qual è il rapporto tra Social Media e aziende?

I Social media sono esseri ambigui e temuti dalle aziende italiane, come bellissimi serpenti che affascinano ma fanno paura, anche al di là della teca di vetro.

Infatti, anche se sempre più presenti nel marketing aziendale, i Social sono strumenti ancora poco valorizzati all’interno del business plan di un’impresa.

Qualche dato:

Il 77% delle aziende italiane ( 2% rispetto allo scorso anno) sta utilizzando i social media, soprattutto le aziende di eCommerce (94%), retail (91%) e le Onlus o in genere le organizzazioni non profit (81%).Le aziende italiane utilizzano i social media soprattutto per comunicare i propri valori ai clienti (57%), per avere un contatto diretto con loro (53%), per promozioni (34%), acquisire lead (33%) e raccogliere feedback (26%).

La presenza delle aziende sui social media è soprattutto sulle fan page (65%), su profili e canali (58%), ma anche tramite advertising (29%) e applicazioni (20%).

In Italia Facebook è il social media più usato, seguito dai network di condivisione di video e fotografie (tra cui Instagram e Pinterest) e le reti professionali (LinkedIn).

Perché utilizzare un social media?

Per incrementare il traffico sul sito, per raccogliere nuovi iscritti per la newsletter, per far condividere il proprio brand sui profili degli utenti, per cogliere informazioni sul comportamento e le preferenze d’acquisto del proprio target di riferimento.

Perché Facebook?

In riferimento a questa opportunità, Facebook sicuramente fornisce dati significativi sulle preferenze e le tendenze degli utenti, e le aziende italiane maggiormente seguite su questa rete sono le seguenti (calcolate sulla base dei LIKE):

1 Nutella

nutella

2. Juventus

3. Vodafone it

vodafone

4. TIM

5. Alitalia

Perchè Linkedin?

Linkedin è una vera e propria rete dedicata al mondo professionale, che collega chi offre lavoro a chi lo cerca, in uno scambio continuo e proficuo tra aziende-aziende e aziende-privati. E’ una vera e propria rete lavorativa.

Le aziende possono creare gratuitamente un loro profilo linkedin, che potrà portare i seguenti vantaggi:

1.far conoscere la propria attività, attraverso la rete di contatti con altre aziende o privati

2.portare traffico al proprio sito, condividendo notizie/eventi pubblicate sul sito stesso

3. svolgere attività di recruiting, usando la piattaforma per la ricerca di figure professionali

4. monitorare chi e quanti sono i propri follower, poichè a differenza di altri social network, Linkedin da la possibilità online casino di verificare, direttamente sulla piattaforma, chi ha visualizzato il vostro profilo

 

Perché usare Pinterest?

Perché in maniera immediata e visiva informa sulle tendenze seguite dagli utenti e consente di alimentare la propria brand image.

pinterest

Pin­te­rest è una vetrina gra­fica che serve in pri­mis ad orga­niz­zare con­te­nuti visuali (cura­tion) per con­di­vi­derli con gli utenti (Share). Per que­sto è fon­da­men­tale par­lare di voi, del vostro lavoro, dei vostri inte­ressi e di tema­ti­che con­nesse al vostro set­tore. Foto d’ufficio, dei pro­dotti e dell’azienda, magari creando una car­tella appo­sita per un evento spe­ciale: una cena azien­dale, la rea­liz­za­zione di un nuovo pro­dotto, una serata a tema. Con­di­vi­dete le imma­gini pro­ve­nienti dal vostro sito ed in par­ti­co­lare dal vostro blog, orga­niz­zando i con­te­nuti in macro aree in base alla tema­tica trat­tata. Un pic­colo sug­ge­ri­mento può essere con­di­vi­dere buone recen­sioni che par­lano di voi, imma­gini pro­ve­nienti da quell’articolo oppure uno screen­shot dello stesso ( tratto dall”articolo di Marketing Arena) “

Perchè  Twitter?

Twitter può esser usato come uno strumento di promozione aziendale, di assistenza o di semplice comunicazione.

Il 53% delle aziende, che ancora non utilizza i Social, ha dichiarato che incrementerà l’uso nei prossimi due anni. Questo cambierà di molto lo scenario pubblicitario e di marketing degli anni a venire.

E tu, quale social network usi?